A spasso con Gluck

Buongiorno.

Click. Tun tun tun – Tun tun tun (sveglia che suona).

Caffè? C’è? non c’è? Facciamolo.
Che ore sono?
C’è tempo.
Oggi, giornata? Lunga. Breve.
Lunga. E’ quasi sempre lunga.
Via partiamo.

Il freddo e la stazione. Non essere sempre negativa. E’ lavoro e sei fuori di casa. Giusto. Bello.
Ciuf ciuf
Stiiik
Si parte! Di nuovo? Io parto tutte le volte.
Ciuf Ciuf.
15 minuti non è un vero viaggio.
No, infatti. Poco tempo.

Posso?
Cosa?
Meglio di no.

Ciik, apri il cancello, chiudi il cancello. Ma siamo sicuri che posso entrare?
Hai un tesserino, evidentemente puoi.
Infatti.
Timbro. Chi c’è oggi?
Non importa. Raccontagli della macchina, è divertente!
Che dicono?
Sempre le solite cose: passeggiate, verdure e pensione.

Click. Vroom.
Via funziona.
Che hai da fare? Niente. Non c’è mai niente da fare.
Fai inchiesta.
Statistiche, statistiche.
Si ma che statistica è? E tutti quelli che non controllo?
E poi sai com’è? Qui lavorano tutti in due o tre aziende. Ma com’è possibile?
Dove sono le 50.000 aziende? Tutte in nero?
Bo.
Non ti interrogare. E’ un pregiudizio il tuo.
Vero.
Che ore sono?
Ora di pausa, prima che entrino gli altri.
Scendiamo.
Sempre i soliti.
Bla bla bla. Il covid non esite. Guarda che sbagli!
Uff…
Si torna su. Meno 2 ore.
Casini, lettere, nervosismo.
Novità! Novità!
Ma che c’è scritto?
Bo… lo scoprirai fra 2 o 3 mesi. Forse.

Sclang! Bang! Togli la cera metti la cera! Oh mai una volta che funzioni ‘sta stampante.

Driin. Mi può dire il suo nome?
Che è ti vuoi andare a lamentare?

Che ore sono?
Caffè! In compagnia! Eh, ma non funziona niente. Non ti angosciare che non è colpa tua, passami tizio e caio che li faccio io.

Bla bla bla. Sempronio e Vitrulla stanno insieme.
Oh ma chi è Vitrulla? Dai, ma come quella coi capelli così e cosà.
Sarà… io non l’ho mai vista.

Si fa cosà e così. Clikki qui e là. Non ti preoccupare che questo lo faccio io.

Driiin… stavolta è la campanella!
Via. Fuggi veloce come il vento.

Ciuff ciuff… ci sei?
E dove vuoi che vada?

Opzioni ne abbiamo svariate: c’è da fare, chiamare e scrivere.
Ma una serata davanti alla tv, no?
A sgranocchiare patatine. Non se ne parla, tempo ne avremo!

Piacere di conoscerti. Ma chi sei?
Oddio! Aspetta, non tutto insieme… no, io sono stata solo comunista, del resto non mi importa.
Tu? Comunista?
Anche democratica però. Il PD bla bla bla, la sinistra bla bla bla, i servizi bla bla bla. Sempre la stessa storia.
Ma che storia è?
Falsa, chiaramente.
Vera? Bo…

Mi sento come quello della via Gluck
Ma chi era poi ‘sto Gluck?
Ah quello che ha fatto il socialismo italiano, ma pensa te!

Si rientra?
Era ora. Com’è andata?
Non ho fatto un cavolo! O ho sbagliato tutto.
Vabbè, dai. Domani si riprova.

*********

Giorni, giorni, giorni.

Sei fidanzata? No
Wow. Occhi che brillano.
Allora sei nelle condizioni migliori!
Oddio, è la prima volta che la vedo da questo punto di vista. E io che pensavo di essere sfigata.
Ma lui… mi invidia, sai?

 

Questa voce è stata pubblicata in General e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.